Jeanneau barche trovate - 1540 Jeanneau usate e nueve

1 2 ... 153 154
1 2 ... 153 154

Jeanneau Yachts, barche dell’Atlantico

La storia del cantiere navale Jeanneau si staglia come un potente fascio di luce tra le onde dell’oceano Atlantico, lasciando in fondo al mare i riflessi di una vera e propria, affascinante saga, alla quale indissolubilmente si lega il nome stesso della Francia degli ultimi cinquant’anni.

Come ogni storia avvincente, umili furono le sue origini, quando Henri Jeanneau, figlio di un artigiano, decise di concorrere per la “6 ore da Parigi”, regata per la quale necessitava di una barca da corsa, della quale però non disponeva. Dovette pertanto conquistare sin dal principio, non tanto una vittoria alla regata, ma la vittoria degli anni a venire. Gettò infatti i semi per quella che si sarebbe rivelata negli anni una rigogliosa e proficua, accurata produzione per la Jeanneau di barche a motore e imbarcazioni a vela. 

Jeanneau Yachts e Beneteau, il binomio vincente

Partiamo innanzitutto da un presupposto: la grande tradizione marinara di un cantiere seppur giovane, fondato sul finire degli anni ’50, si fonde in un solido binomio con un altro grande cantiere navale, che ugualmente affascina per le sue vicende, ovvero il gruppo Beneteau. Il legame nasce nella seconda metà degli anni ’90, con l’assorbimento del più giovane Jeanneau sotto l’egida di un colosso di fama mondiale. Questo, ad ogni modo, non indica una perdita di carattere da parte del figliol prodigo; ne costituisce, anzi, semplicemente un altro passo verso la meta del successo, costante e costantemente confermato.
Durante gli anni del boom economico la gioventù francese cominciò a sognare, legandosi sempre più al marchio, per passione e tradizione e facendone l’orgoglio nazionale. Cogliendo appieno l’affetto dimostrato, crescono in seno al cantiere navale anche i progetti più innovativi e nel 1964 si affianca al marchio della Jeanneau di barche a motore, anche quella di barche a vela. Ed è qui che la bravura artigianale si unisce all’intuito e alla predisposizione per le nuove tecnologie, facendo anche in modo che crescesse esponenzialmente la passione per la vela stessa, la quale sempre più si rendeva accessibile anche al di fuori delle élite. Tutto questo era possibile proprio grazie all’apertura verso soluzioni hi-tech sempre nuove, che consentivano dunque una maggiore accessibilità dei prezzi.

L’innovazione è di casa da Jeanneau

Il marchio Jeanneau e le barche che produce si caratterizzano dunque, ancora oggi, per le vere e proprie idee innovative, dal fascino estetico notevole e che nascono dalla collaborazione con numerosi architetti di fama mondiale. Gli accattivanti progetti si rivelano in tutta la loro durevole ed intramontabile bellezza, degli evergreen della nautica.

Una barca Jeanneau è agile e veloce e l’esperienza a bordo delle sue imbarcazioni è davvero gradevole, sia per la guida che per la permanenza sulle stesse. I materiali sono di alta qualità e garantiscono sicurezza continua, grazie a elementi quali ringhiere rinforzate, finestre, ponti, che servono anche come uscite di sicurezza. Il design, tra l’altro, punta ovviamente al comfort e all’originalità; moderno è lo stile delle carene, così come funzionale è l’equipaggiamento, vele comprese. 
Il grande riscontro di pubblico è ulteriormente confermato nel contesto delle regate e ad esempio, nel 1990 il cantiere navale riuscì a fare una tripletta sul podio, dove si collocò rispettivamente al primo, secondo e terzo posto con ben tre modelli differenti firmati Jeanneau.

Ci sentiamo di consigliarvi due barche in particolare, una a vela, l’altra a motore. Si tratta del Sun Odissey, imbarcazione a vela ed il Merry Fisher, imbarcazione a motore. Molte sono le imbarcazioni a motore usate, così come ovviamente quelle a vela, perché dunque non approfittare di una visita al nostro sito intero, quindi non solo visionare Jeanneau, ma anche barche usate o nuove di altri produttori? Vi auguriamo intanto una buona navigazione tra le barche in vendita!