24 Entrobordo  usati e nuovi trovati

1 2 3
1 2 3
Non hai trovato offerte rispondenti ai tuoi criteri di ricerca?

Salva ricerca e informami tramite email sulle nuove offerte rispondenti ai miei criteri di ricerca.

E´possibile trovare tutte le barche della categoria Motore marino su Barche24.com.

Entrobordo

Nella categoria dei motori marini si parla di entrobordo quando il motore è posizionato all’interno dello scafo. Questo termine, da solo, viene oggi impiegato per lo più tra gli amatori. Correttamente, si indica come motore entrobordo; usato, ad ogni modo, in misura minore rispetto a quella che è la sua più nota controparte, ovvero il motore fuoribordo.
Ci vuole una certa attenzione: l'mbarcazione, infatti, se dotata di motore entrobordo (usato con una certa frequenza e dunque preferito all'altra tipologia), deve essere concepita nel migliore dei modi. Ci deve essere, infatti, compatibilità sia con la struttura della barca stessa, sia con lo spazio utile per accogliere l'albero di trasmissione.

Esistono varie tipologie di propulsione: nel caso in cui il motore marino si trovasse in posizione centrale viene usato un albero fisso. La cosiddetta trasmissione a Z viene usata quando il motore si trova a poppa. Può essere manovrato ed è riducibile. Nel caso della trasmissione cosiddetta POD, l’elica viene montata in una gondola rotabile di 360 gradi. La variante a V viene utilizzata quando il motore si trova a poppa ed ha un peso notevole, inoltre questo tipo di trasmissione è dotata di snodo. 

Motore entrobordo usato o nuovo – i suoi pregi ed i suoi difetti

Questa tipologia è meno compatta dei modelli esterni; questo si traduce in una manutenzione più facile di detti motori marini e in ricambi meno costosi. L’altra faccia della medaglia è rappresentata, tuttavia, dalle dimensioni maggiori.

Hanno un'efficienza di prestazione inferiore, rispetto ai motori che si montano esternamente o di quelli con trasmissione a Z, dato che la potenza viene trasmessa all’albero non solo in avanti ma anche leggermente verso l’alto.
Attraverso l‘effetto ruota creato dall’elica al di sotto dello scafo, la poppa dell’imbarcazione viene trascinata lateralmente, questo facilita le manovre di attracco. Un’imbarcazione dotata di motore entrobordo necessita assolutamente anche di un remo.

Ciò che potrebbe verificarsi e per cui è necessario prestare la dovuta attenzione è che, in acqua, reti e altri oggetti possono avvolgersi all’elica del motore marino, rendendo necessario l’intervento di un sub o lo spostamento a terra. Anche il cambio dell’elica deve essere effettuato sulla terra ferma.

Con motori marini di 300 cavalli l’enorme potenza esercitata dall’elica deve essere assorbita del fondo dello scafo, per questo tutte le imbarcazioni di grosse dimensioni hanno un motore interno. I fuoribordo non sarebbero in grado di sopportare tali sollecitazioni.

Se siete alla ricerca di motori marini, in particolare se avete bisogno di un motore entrobordo usato, date un'occhiata alle pagine di Barche24.com.